Stampa

Noi maniaci della GRIGLIA

noi maniaci della griglia ok

 Chi ci conosce, sa che il nostro motto è: "non è vacanza senza una bella grigliata"!

di Marzia Mazzoni

Le vacanze e le uscite in camper, caravan e tenda hanno un forte legame con la vita all'aria aperta, dalla primavera in avanti il piacere di godersi anche gli spazi esterni è qualcosa di impagabile. Un bel pranzo o cena seduti in veranda per noi camperisti/campeggiatori è davvero un vero e proprio vantaggio che la scelta di questo tipo di vacanza ci possa regalare.
Lorenzo ed io (e anche nostro figlio Filippo), siamo persone a cui piace anche la buona cucina, amiamo anche gustare i piatti e prodotti tipici locali perché il territorio lo si scopre anche attraverso questo. Che cosa c'è di più bello che acquistare una bella bistecca di Chianina in Toscana oppure pesce fresco nelle località marittime direttamente dai pescatori che rientrano all'alba oppure costine d'agnello nelle zone appenniniche, ma anche per chi, come noi ama le verdure, il piacere di assaggiarle e cucinarle appena colte nelle zone di coltivazione. La veranda (o tendalino) regala momenti impagabili di vita all'aria aperta che solo chi l'ha provato può saperlo! Ma noi amiamo anche tanto grigliare, quasi in maniera maniacale... per noi "non è vacanza senza una bella grigliata"!

Ognuno di noi ha i propri gusti di che cosa grigliare e di come grigliare, a chi piace "ben cotto", "chi al sangue", chi cuoce con la carbonella, chi a gas... una cosa è certa: la griglia fa molto campeggio!

Noi possediamo 4 griglie + 1 (l'ultima è recente - estate 2018) che utilizziamo in camper, un po' come dire "una per ogni occasione" (infatti nel titolo c'è scritto "noi maniaci della griglia"!). È Lorenzo il grigliatore ufficiale, gli riesce anche bene, la sua proverbiale pazienza gli permette di seguire la preparazione e il processo di cottura in maniera meticolosa. Siete curiosi di sapere le nostre abitudini? Eccole svelate:


 

Il fornello Party Grill

fornello party grill

È il più piccolo, il più versatile e il più facile da trasportare. Pesa poco più di un paio di chili, ha un diametro di 32,5 cm è facilmente collocabile nel gavone. Altra comodità di questa piccola griglia è che appena accesso è quasi subito caldo e funziona con le bombole Campingaz CV Plus facilmente reperibili sia al supermarket dei campeggi che ai grandi magazzini nel reparto tempo libero. Lo inseriamo nella dotazione delle vacanze quando sappiamo che avremo poco da grigliare (e di conseguenza in pochi a mangiare) perché in effetti ha una superficie molto ridotta. È comodo da tenere anche sul tavolo! Sulla griglia che ha anche un piccolo vano, siamo riusciti a cuocerci perfino un uovo all'occhio di bue. Ci piace molto per l'uso che ha come fornello esterno, perché togliendo la griglia superiore può essere utile per cucinare e non grigliare, questo grazie all'accessorio che permette di posizionarci sopra padelle, pentole ecc. Lo utilizziamo quando cuciniamo pietanze che emanano durante la cottura cattivi odori (fritture, pesci ecc.) questo ci consente di cuocere all'esterno e preservare da vapori grassi o maleodoranti l'interno del camper.

Per maggiori informazioni e per acquistarlo - clicca QUI


 

Barbecue leggero smontabile a carbonella

bbq leggero carbonella

Questo ha la comodità che cuoce più vivande rispetto al precedente in quanto la superficie utile è maggiore, in quanto la dimensione del braciere è di cm 50x26, richiede però una certa organizzazione in quanto cuoce a carbonella. Gli esperti di questo tipo di cottura sanno bene che il trucco per una buona cottura è avere una buona brace che deve essere preparata con un discreto anticipo. È chiaro che oltre al barbecue è necessario avere anche una buona carbonella, perché dalla nostra esperienza non sono tutte uguali. Vantaggio di questo barbecue è il fatto che è smontabile quindi una volta pulito e chiuso avrete nel gavone una valigetta non troppo ingombrante.

Per maggiori informazioni e per acquistarlo - clicca QUI



 Ecobarbecue

eco barbecue

Fu galeotta una fiera a Silvi Marina (TE) a cui partecipammo nel 2011 e scoprimmo questo barbecue a cottura verticale. Ci incuriosì e lo comprammo. Pure questo si chiude a valigetta. Come funziona? Si ispira alla cottura argentina asado che pone le griglie in posizione verticale e quindi la carbonella è posta in un vano al centro. Il vantaggio è che non fa fumo e cattivi odori, in quanto il grasso e i liquidi di cottura cadono nel vano sottostante e non sulla carbonella, cuoce la carne lentamente e rimane morbida  (non a adatto a chi piace la cottura "croccante e abbrustolita"). Un altro vantaggio da non sottovalutare è che si può aggiungere carbonella man mano che si consuma, quindi si può grigliare non-stop. Come il precedente barbecue, cuocendo a carbonella è necessario una buona abilità per l'accensione perché qui è ancora più meticolosa, in quanto la fiamma parte dal basso e il calore deve raggiungere in maniera omogenea  tutto il vano contenente il combustibile.

Attualmente non ci risulta in vendita in nessun store...


 

Barbecue a gas

barbecue gas

Ultimo arrivato in casa Vacanzelandia è questo barbecue a gas. Ce lo regalò un annetto fa un nostro amico che, sgombrando il garage dei propri genitori (anche il padre era un folle "grigliatore") si trovò davanti questo "oggetto non identificato" ancora da utilizzare e pensò bene di darlo a chi ama le grigliate: cioè NOI. L'abbiamo accolto con entusiasmo, perché effettivamente rispetto ai precedenti è molto comodo. Tutt'altra cottura rispetto a quello carbonella, perché questo è alimentato dalla bombola a gas, ma sicuramente ha dei tempi tecnici molto brevi e soprattutto grazie alla parte superiore dotata di 2 fuochi permette anche di cuocere con pentole e padelle mentre si griglia! Le dimensioni generose della griglia permettono di cuocere anche quantità di carne/pesce/verdure maggiori rispetto a quello portatile leggero a carbonella.

Per maggiori informazioni e per acquistarlo - clicca QUI


 

Barbecue da tavolo a carbonella

barbecue da tavolo

Ultimo arrivato in "casa Vacanzelandia" è il Barbecue da tavolo a carbonella, l'abbiamo acquistato nell'estate 2018 e testato durante le nostre uscite in camper. Ci è piaciuto. L'abbiamo provato sia cuocendo carne che pesce ed effettivamente ha dato risultati soddisfacenti. Se vuoi dare un'occhiata alla nostra prova e sei curioso di sapere come funziona, ti consigliamo di sbirciare questa pagina (PROVATO PER VOI: Barbecue a carbonella da tavolo).

Lo comprammo in offerta in un supermercato, ma è disponibile anche per l'acquisto online. Tipologie simili le trovate QUI 


Aggiornamento aprile 2019


 

I nostri consigli per una GRIGLIATA PERFETTA

E ora qualche suggerimento, frutto della nostra esperienza di maniaci della griglia:

1) sembra scontato ma le materie prime hanno la loro influenza sulla buona riuscita della grigliata, carne e pesce di qualità e fresco sicuramente saranno un'ottima base di partenza;

2) per la salatura tutti si raccomandano di effettuare questa operazione a cottura ultimata, cosa vera in parte, la cosa importante è non farlo tante ore prima perché provocherebbe l'assorbimento dei succhi interni;

3) per insaporire la carne e il pesce, soprattutto per chi piace, è consigliata anche una marinatura che deve essere il risultato di questi elementi: grasso o olio + acido (limone, aceto, tabasco ecc.) + aromi (erbe e spezie). Il sale come detto sopra può essere aggiunto poco prima di porre carne/pesce sulla griglia. I tempi di marinatura?

4) la griglia va messa in piano e soprattutto è necessario che il braciere o le fiamme siano protette dal vento, altrimenti si consumerebbero in maniera anomala e quindi andrebbero a compromettere la buona riuscita della cottura;

5) evitare di forare la carne durante la cottura, i liquidi che fuoriescono contengono valori nutritivi e soprattutto si rischia di compromettere la morbidezza e quindi il risultato finale;

6) i tempi di cottura sono importanti, il pesce cuoce prima della carne, per i molluschi (esempio seppie e calamari) è necessario fare molta attenzione perché se sorpassano il punto di cottura diventano secchi e gommosi;

7) a chi piacciono, le erbe aromatiche sono un buon completamento per il risultato di una buona grigliata quindi sbizzarritevi con rosmarino, erbe della Provenza, origano, timo, salvia, aneto, santoreggia, dragoncello Per il pesce alla griglia a qualcuno piace aggiungere anche i semi di finocchio, un gusto particolare ed insolito. Possono essere utilizzate sia per la marinatura che a fine cottura. Noi emiliani utilizziamo la salamoia bolognese, trattasi di un intruglio composto da sale grosso, rosmarino, salvia e aglio, è ottimo per insaporire le carni;

8) tagli piccoli e tagli grandi, variano i tempi di cottura, ma anche la modalità di porli sulla griglia, potrebbe essere necessario infilare i pezzi piccoli (esempio calamari, seppie, gamberi, bocconcini di carne) in uno spiedino in acciaio;

9) un accorgimento furbo e che fa risparmiare tempo nella pulizia della griglia, è quello di mettere un foglio di alluminio sul vassoio di recupero dell'unto. Una volta che la grigliata si è ultimata, si lascia raffreddare e rapprendere l'unto, si raccoglie il foglio d'alluminio facendo attenzione di non disperdere il grasso solidificato, lo si accartoccia e lo si butta. In questo modo le operazioni di pulizia della griglia sono ridotte al minimo;

10) ah! Ci siamo dimenticati di suggerirvi prima di iniziare una grigliata è consigliabile verificare che l'area camper o il campeggio consentano questa operazione in piazzola, capita che siano disponibili griglie comuni in muratura o aree dedicate.

Negli ultimi anni è stata molto demonizzata la cottura alla griglia, in quanto sembra da studi fatti che sia cancerogena... che dire? Siamo anche noi salutisti, però una grigliata ogni tanto ce la facciamo molto volentieri perché per noi "fa molto vacanza"!