Menu

Orta San Giulio in camper

Orta San Giulio camper

Detta anche l'isola del silenzio e insignita con il riconoscimento di "uno dei Borghi più belli d'Italia", scopriamo questa tappa romantica con l'itinerario di Barbara e Gianni, amici di Vacanzelandia.

Per visitare l'isola di San Giulio è davvero comodo usare la penisola di Orta come punto dipartenza.
Naturalmente l'isola è raggiungibile anche da altri paesi dislocati lungo il lago d'Orta. Noi scegliamo di sostare al Camping Orta.
In questa zona c'è un altro camping ed un'area di sosta proprio sulla penisola che però non permette l'apertura di sedie e tendalino, quindi in questo caso l'abbiamo esclusa.
-Camping Cusio:www.campingcusio.it/it/
-Aa: Via Panoramica, 1B, 28016 Orta San Giulio (NO)

Il camping scelto da noi è diviso in due parti: una sul lago, decisamente più bella ma più caotica ed una terrazzata, oltre strada, decisamente più tranquilla.
Il campeggio in questo periodo è spesso pieno e non c'è possibilità di prenotazione per il week end ma arrivando al venerdì sera siamo riusciti a trovare posto.
-Camping Orta: www.campingorta.it/

Costo €54,00 due notti camper e due persone, compresi tutti i servizi.

La signora alla reception ci dà informazioni utili sul campeggio e sulla zona.
Partendo al mattino raggiungiamo con una camminata su strada di circa 1,8 km, la penisola di Orta e finalmente siamo bordo lago per la passeggiata che porta ad Orta.
Sulla piazza principale si trova il molo con partenza di piccole imbarcazioni che portano all'isola, che sembra talmente vicina che pare si possa toccare.
Si trova anche la partenza di traghetti che fanno il giro del lago, ma non essendo interessati non abbiamo approfondito. Imbarcazione € 4,50 a/r a persona.

Raggiungiamo in breve l'isoletta che è davvero piccola e si gira in breve tempo.
Rimaniamo ammaliati da piccoli scorci e dall'ambiente che trasuda misticismo, sensazione normale essendo questa sede da sempre appartenuta al clero.

Torniamo ad Orta e raggiungiamo attraverso una salita ciotolata il Sacro Monte.
Anche questo luogo, sulla collina della penisola, ha un qualcosa di spirituale. Ricordiamo che è il luogo che celebra San Francesco d'Assisi. Il parco ed alcune costruzioni risultano piuttosto degradate. Abbiamo fame e scendiamo nuovamente nella Piazzetta principale dove seduti su una panchina pranziamo con focaccia d'asporto.

Dopo un gelato percorriamo il periplo del lago che è lungo circa 5 km.
Fa anche troppo caldo per i nostri gusti ma la brezza del lago ci aiuta a camminare senza troppo sforzo ammirando la particolarità del luogo.
La stradina pedonale che circonda il lago non è larghissima, fattibile anche con bimbi ma con molta attenzione perché senza protezione laterale. Forse in alta stagione può essere caotica. Finito il periplo torniamo verso il camper, dove apriamo il tendalino per l'atteso relax. Nel tardo pomeriggio doccia nei comodi bagni del camping e cena in
camper perché minaccia pioggia. Giornata stupenda, domani si torna a casa.

Potrebbe interessarti anche

- ORTA SAN GIULIO: un week-end in camper: tra lago e leggende

Alla scoperta delle Isole Borromee sul Lago Maggiore

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

button restiamo in contatto newsletter

GRATIS PER TE

la guida utile
"COME SCEGLIERE IL CAMPER"

Seguici su

facebook twitter you tube instagram

button gallery

button calendario

button meteo

button restiamo in contatto newsletter

GRATIS PER TE

la guida utile
"COME SCEGLIERE IL CAMPER"

SEI UN'AZIENDA? CLICCA QUAbutton vacanzelandia solutions attivita

progettare area attrezzata camper

button restiamo in contatto newsletter

button vacanzelandia solutions attivita

Vai all'inizio della pagina