Menu

Portogallo in caravan - estate 2017

portogallo caravan estate2017

7 caravan alla scoperta del fascino del Portogallo, il viaggio itinerante raccontato da Massimo B. presidente di Incaravan Club, qui in veste di narratore.

EQUIPAGGIO: NESSIE - Massimo, Emiliana, Elena (da Lisbona) ed Enrico 
Auto: Mitsubishi Outlander 2.2 DI-D Mivec 177 cv. ’12
C
aravan: Knaus Sudwind Silver Selection 450 FU ’17

Devo confessare che siamo rimasti meravigliosamente colpiti da questo paese. Certo è lontano, in quanto situato nell’estremità sud-occidentale dell’Europa, ma ne è valsa sicuramente la pena fare tutti questi chilometri! Abbiamo trovato un clima caldo ma non torrido, questo ci ha permesso di visitare senza boccheggiare non solo le principali città del Portogallo ma anche l’Algarve. Regione affascinante, meta di vacanza per migliaia di turisti, ricca di bellissime spiagge. Siamo stati ad Albufeira, Faro e Lagos poi siamo saliti a Lisbona, la capitale, Coimbra e per ultima Porto, seconda città del paese. Il Portogallo è una meta ideale per gli amanti del campeggio, troviamo prevalentemente strutture di livello da semplice a medio. Prima di partire avevo letto che una delle peculiarità dei campeggi in Portogallo è che nessun campeggio può affacciarsi direttamente sulla spiaggia. Deve distare obbligatoriamente da qualche centinaio di metri a pochi chilometri dal mare. Infine non posso non scrivere due righe sulle autostrade portoghesi, costose circa come l’Italia. La circolazione dei mezzi con targa straniera è soggetta ad un sistema di esazione tramite un sistema esclusivamente elettronico senza possibilità di pagamento manuale sul posto. Diversi sono i modi per pagare: carta di credito a cui associare la targa del veicolo, carta prepagata con un importo a scalare, noleggio di un dispositivo di Via Verde, il nostro Telepass. Anche i due grandi ponti di Lisbona, il ponte 25 de Abril e il ponte Vasco da Gama (il più lungo d’Europa con i suoi 17 km), sono soggetti al pagamento di pedaggio. Ultima cosa, il Portogallo è un’ora indietro rispetto all'ora italiana. Per quanto riguarda la compagnia, già collaudata negli anni scorsi, ottima e collaborativa sia nell’organizzazione del viaggio che nel rendere la vacanza indimenticabile. E così è stato!

Ci hanno accompagnato durante questo viaggio gli equipaggi:

Vega226 - Pietro, Eleonora ed Edoardo.
Rugantino – Giuseppe, Carla, Anna e Lorenzo.
Jurassico – Giorgio, Ida e Debora.
Marco-Isa – Marco, Isa e Sara.
Bio – Fabio, Mina e Roberto
Luc70 – Luciano, Tiziana e Giada


SABATO 05.08.2017 Tempo bello

Partiamo nel pomeriggio da casa per incontrarci, verso le 19,00 con Pietro (vega226), Giorgio (jurassico) e Fabio (Bio) presso l’area di servizio “Gran Bosco” di Salbertrand (TO), sulla A32 Torino-Bardonecchia. Alle 20,00 agganciamo Luciano (Luc70) al Col de Montgenevre (1854 mt.), partito prima da Sesto Fiorentino (FI) e proseguiamo tutti insieme, come nostra consuetudine ad ogni partenza, verso ovest, per Briancon, Gap. Alle 23 giunti in località La Bâtie-Montsaléon, sulla D994 direzione Nimes (F), ci fermiamo a dormire in un parcheggio a lato della strada.
Km percorsi 228

DOMENICA 06.08.2017 Tempo bello

Ripartiamo dalla sosta notturna intorno alle ore 7,00 direzione Spagna. Percorriamo la strada statale fino a Montpellier dove poi entriamo in autostrada. Dopo le pause necessarie, arriviamo intorno alle ore 22,00 al camping Octogesa, Carretera Fraga, s/n, Km 314, 50170 Mequinenza, ZARAGOZA (E). Coordinate GPS: N 41°21'41", E 00°18'29” – sito web: http://www.octogesacamping.com/. Qui ci stanno aspettando Giuseppe, Carla, Laura e Lorenzo (Rugantino), partiti da Roma qualche giorno prima di noi. Abbiamo percorso 758 km circa, la maggior parte su strade statali. Sostiamo per la notte in questo campeggio al costo di € 23,50/equipaggio con corrente!


LUNEDÌ 07.08.2017 Tempo bello

Si riparte intorno alle 10,00 tutti insieme, direzione MADRID (E)! Arriviamo all’Alpha Camping intorno alle ore 17,30. Coordinate GPS: N 40° 19' 1.74" E 3° 41' 20.10". Il costo per tre persone è stato di € 37,62/notte. Wi-fi gratuito. Sito web: http://www.campingalpha.com/ Il campeggio è discreto, con piscina, situato nelle immediate vicinanze di Madrid. Abbiamo ottenuto uno sconto del 10% con la Camping Key Europe. Km percorsi: 447. In serata ci raggiungono in campeggio Marco, Isa e Sara (Marco-Isa), dopo aver fatto tappa a Barcellona qualche giorno. Ci siamo tutti: sette roulotte come da programma… In serata giro per Madrid, le luci notturne creano un’atmosfera unica… perché rinunciar?!

madridMARTEDÌ 08.08.2017 Tempo bello

Giornata intera dedicata alla visita di Madrid. Avevamo già trascorso alcuni giorni in questa città nel 2010 durante il nostro primo viaggio in Spagna, pertanto ce la prendiamo molto comoda. Arriviamo in Centro in auto e a passeggiando, raggiungiamo quella zona della Città dedicata all’arte e alla cultura. Incontriamo il Museo Thyssen-Bornemisza, che riunisce in tre piani una splendida pinacoteca permanente, il Congresso dei Deputati, edificio del XIX con evidenti influssi rinascimentali. Davanti al Parlamento incontriamo l’hotel Palace che richiama alla memoria l’inizio del XX secolo, con il fascino proprio dei grandi hotel europei cui fanno mostra dei portieri in livrea. Dopo aver visto in Piazza Canovas del Castello la fontana del dio Nettuno sopra il suo cocchio marino, arriviamo davanti al Museo del Prado. Il Prado, è la pinacoteca più prestigiosa della Spagna e una delle maggiori del mondo. Alle spalle del Museo del Prado, si estende il Parque del Buen Retiro. È questo il parco di carattere storico e artistico più importante della città. Arriviamo così alla Puerta del Sol, l’ombelico della città: tutto a Madrid comincia e finisce alla Puerta del Sol! Da qui hanno inizio le principali sei strade nazionali spagnole che attraversano il Paese: sul selciato di fronte alla Casa de Correos, sede del governo regionale, c’è una lapide che indica il “chilometro zero”, punto da cui sono calcolati i chilometraggi delle strade iberiche. Proseguiamo per Piazza Maggiore, considerato il punto di incontro e di partenza di qualsiasi percorso cittadino. Nel pomeriggio riusciamo anche a fare shopping da Primark. Serata in campeggio.

MERCOLEDÌ 09.08.2017 Tempo bello

Partiamo dal campeggio intorno alle 7,30 direzione ALBUFEIRA (Portogallo). Nel pomeriggio, dopo aver percorso tutta strada statale spagnola, arriviamo alcaravan accordate confine portoghese di Vila Real de Santo António, dove inizia il tratto autostradale portoghese. Qui la forma di pagamento del pedaggio autostradale è quasi sempre quella elettronica. In pratica il passaggio dei veicoli è registrato grazie alle apparecchiature presenti all’inizio delle corsie, e queste strade sono identificate dalla dicitura “Electronic toll only”. Dato che ci eravamo documentati, decidiamo subito di adottare la soluzione Easytoll che si basa sull’associazione di una carta di credito Visa o Mastercard alla targa del veicolo. Prima dell’inizio dell’autostrada portoghese, troviamo due postazioni Welcome Point dove, senza dover uscire dall’auto, inseriamo la carta di credito all’interno dell’apposita macchina e il sistema associa automaticamente la nostra targa alla nostra carta.Così facendo, il pedaggio autostradale verrà automaticamente addebitato sulla carta.Arriviamo al Parque de Campismo de Albufeira intorno alle ore 18,00. Coordinate GPS: N 40° 19' 1.74" E 3° 41' 20.10". Il costo per tre persone è stato di € 29,00/notte. Wi-fi gratuito. Sito web: http://www.campingalbufeira.pt/ Il campeggio è discreto, con piscina. Abbiamo ottenuto uno sconto del 10% con la Camping Key Europe. Km percorsi: 752 (totali da casa 2272). In Algarve ci fermeremo tre giorni.

Albufeira spiaggiaGIOVEDÌ 10.08.2017 Tempo bello 

Trascorriamo la mattinata a Praia dos Pescadores di Albufeira (P), spiaggia molto frequentata direttamente accessibile dal centro città. Conserva la pittoresca atmosfera conferitagli dalle variopinte barche da pesca artigianali che normalmente sono allineate lungo la punta orientale. Qui facciamo il nostro primo bagno nell’oceano! Nel pomeriggio andiamo a visitare Praia da Marinha, tra Portimao e Albufeira, una delle spiagge più belle dell’Algarve, che nasconde una serie di incantevoli baie nascoste fra le rocce. Questa piccola spiaggia è circondata da scogliere erose dagli anni, generando così una varietà di formazioni rocciose come archi, grotte o pozzi naturali. Rimaniamo meravigliosamente colpiti dal paesaggio, dal mare e dal colore dorato della roccia! Prima di rientrare in campeggio facciamo ancora una puntatina a Praia de Benagil, conosciuta per la sua omonima grotta, una delle più suggestive dell’Algarve, raggiungibile unicamente in barca, in kayak o a nuoto (mare permettendo). Vista l’ora tutte le uscite in barca guidate erano complete pertanto ci siamo accontentati di ammirare il posto per poi, successivamente, fare rientro ad Albufeira.


VENERDÌ 11.08.2017 Tempo belloportogallo foto gruppo caravanisti

Partiamo dal campeggio intorno alle 9,00 diretti a Cabo de São Vicente (P), situato all'estremità sudoccidentale del Portogallo. Pur non rappresentando il punto più a ovest della penisola iberica, costituisce l'ultima propaggine dell'Algarve di fronte all'Oceano Atlantico. Posto incantevole, alte scogliere di 75 metri con in cima uno dei fari più potenti del Portogallo, che può essere visto dal mare fino ad una distanza di 50 km, gabbiani, forte vento. In tarda mattina passiamo a vedere la Fortaleza de Sagres (il Forte di Sagres). Questo forte è una struttura difensiva unica nel suo genere, perché è costituita da un singolo muro, con gli altri tre lati protetti da ripide scogliere. Il forte è grande, ma relativamente sparso, con una piccola cappella, una rosa dei venti e spettacolari viste sulle massicce scogliere.Decidiamo poi di fare tappa a Praia do Martinhal, una grande spiaggia sabbiosa, bagnata da onde regolari molto apprezzate da surfisti e windsurfer. Qui facciamo altro bagno e sostiamo per il pranzo.Trascorriamo il pomeriggio a Praia dos Tres Irmaos, vicino ad Alvor. È una delle spiagge più conosciute, che offre una serie di calette riparate. Il contrasto tra i colori delle rocce e le sfumature cristalline dal verde al turchese delle sue acque la rendono un spettacolo naturale davvero incredibile. In serata shopping per le vie di Albufeira.

 

portogallo Praia de Sao RafaelSABATO 12.08.2017 Tempo bello

Trascorriamo la mattinata esplorando Praia de São Rafael ad Albufeira, che deve il suo nome allo stabilimento turistico omonimo. Spiaggia incastonata tra le falesie, con un arenile punteggiato qua e là da scogli isolati che emergono anche dal mare, conferendole un'aria molto pittoresca. Pomeriggio invece dedicato alla visita della città di FARO (P), capitale dell’Algarve. Tra le maggiori attrattive di Faro ci sono la bella Cattedrale del Sé, il Convento rinascimentale di Nossa Senhora da Assunção e la Chiesa di San Francesco.Una volta rientrati in campeggio, iniziamo i preparativi per la partenza il giorno successivo.

 

DOMENICA 13.08.2017 Tempo bello

Oggi tappa di trasferimento a LISBONA (P). I chilometri da fare non sono molti quindi decidiamo di partire intorno alle 08,00 per arrivare al Lisboa Camping alle ore 11,50. Ottima organizzazione e bel campeggio con piscina anche se molto affollato. Coordinate GPS: N 38°43'29.3" W 9°12'28.6". Il costo per quattro persone è stato di € 39,60/notte. In questo campeggio abbiamo ottenuto uno sconto di € 22,00 con la Camping Key Europe. Sito web: http://www.lisboacamping.com/ Km percorsi: 252.

Alle 13,00, dopo esserci sistemati velocemente, ci rechiamo in aeroporto a Lisbona per prendere nostra figlia Elena, partita solo oggi da Torino. In serata magnifico giro per Lisbona.

LUNEDÌ 14.08.2017 Tempo bello

Giornata intera dedicata alla visita di LISBONA. Arriviamo in Praça da Figueira in autobus, comodo dal campeggio, e decidiamo subito di avere un primo contattoLisbona tram28 con la città facendo il giro completo sullo storico tram 28 che attraversa i quartieri più famosi della città, passando per l’Alfama, Graca, Baixa, Chiado e il Barrio alto. Ci spostiamo quindi a piedi al vicinissimo capolinea in Praça Martim Moniz, dove, dopo un po’ di attesa, riusciamo a salire e a sederci tutti sulle scomode panche di legno. Il tram 28 è una delle attrazioni più famose di Lisbona ma non è un trenino turistico. Al contrario, è un mezzo dell’azienda di trasporto pubblico Carris: definirlo mezzo pubblico sarebbe però riduttivo. Una corsa sul tram 28 è qualcosa di simile a un giro sulle montagne russe, un tuffo nel passato e un itinerario nei meandri nascosti della città, o probabilmente le tre cose insieme. Il tutto al prezzo di un biglietto dell’autobus. Le stridenti carrozze gialle e bianche del tram 28 sono ormai diventate un simbolo di Lisbona nonché una delle più note immagini da cartolina della capitale lusitana. Teniamo a portata di mano la macchina fotografica perché il percorso è veramente incantevole: in alcuni punti le strade che il tram attraversa sono così strette che le carrozze passano vicinissime alle mura delle case. Arrivati al capolinea di lisbona miradouro dos terracos do carmoCampo Ourique scendiamo e lo riprendiamo in direzione opposta.Il viaggio completo è durato 40 minuti, esperienza affascinante e divertente al tempo stesso! Pranziamo in pieno centro dopo aver attraversato la Rua Augusta, la principale via della Baixa di Lisbona. Facciamo delle belle foto panoramiche dal miradouro dos terraços do carmo, una terrazza che si può raggiungere sia a piedi sia prendendo l’elevador de Santa Justa. Visitiamo la Igreja do Carmo, chiesa carmelitana, e ci spostiamo al Barrio Alto e al Chiado, quartieri residenziali di negozi eleganti e di caffè storici come il caffè Brasileira degli anni ’20, sul largo do Chiado, dove all’interno si trovano splendidi specchi dorati alle pareti. Prima di rientrare in campeggio facciamo tappa a Belèm, quartiere verde e spazioso con molti musei, parchi, giardini e un suggestivo lungofiume. Qui troviamo il Mosteiro dos Jerònimos e la Torre de Belèm, monumenti degni dell’opulenza raggiunta durante l’età delle Scoperte. Rituale obbligatorio è fare sosta alla Pastèis de Belem per assaggiare il tipico dolce portoghese. Squisito!

DOMENICA 15.08.2017 Tempo bello

Ritorniamo nel centro di LISBONA sempre con il pullman e riprendiamo il tram 28, una fermata dopo il capolinea per non fare la coda a salire, per scendere allisbona scorcio Miradouro de Santa Luzia, un belvedere con un enorme bouganville e un pergolato molto romantico… da lì camminando saliamo al Castelo de São Jorge (Castello di San Giorgio), arroccato in cima alla collina dove lisbona scorcio 1vennero fondati i primi insediamenti abitati della città. Dal castello è possibile godere di una magnifica vista panoramica sulla città e sul fiume. Scendendo facciamo tappa alla Igreja de São Vicente de Fora per poi raggiungere il belvedere Miradouro Sophia de Mello Breyner Andresen davanti la Igreja da Graça. Lisbona è veramente affascinante da qualsiasi punto si guardi! Scendendo visitiamo la Cattedrale di Lisbona, nel quartiere Alfama, conosciuta sia come che come Chiesa di Santa Maria Maggiore. Si tratta della chiesa più antica di tutto il Portogallo. Il nome di Sé deriva dall’antico nome del quartiere, cioè Sedes Episcopales. Vicino si trova l’Igreja de Santo António, edificata nel luogo esatto in cui nacque il santo. È uno dei monumenti più importanti della città, sia per i visitatori sia per i lisbonesi, che in questo luogo rivelano la devozione per il loro santo patrono. A questo punto siamo in Praça do Comércio. Dedichiamo un po’ di tempo a comprare qualche souvenir e a far visita all’Hard Rock Cafè. Serata in campeggio, cena tutti insieme gustando la pasta alla carbonara preparata da Giuseppe (rugantino).

LUNEDÌ 16.08.2017 Tempo bello

Dedichiamo questa giornata alla visita di SINTRA (P), cittadina a circa 30 km da Lisbona, nel mezzo della Serra di Sintra: un parco immenso che si estende fino al mare con colline alberate e dolci pendii. Parcheggiamo vicino la stazione e visitiamo il piccolino e pittoresco centro cittadino. Dopo aver raccolto le informazioni presso il centro turistico decidiamo di raggiungere a piedi il Castelo dos Mouros e il Palacio da Pena. Non distano molto dal centro di Sintra, circa 3,5 km, ma, giustificando così le sue originarie funzioni difensive, si trovano in cima ad una delle colline più alte del circondario. Ci mettiamo un’oretta a piedi, considerando la pendenza. Al ritorno facciamo tappa alla Quinta da Regaleira, questa facilmente raggiungibile dal centro di Sintra, leggermente nascosta nel bosco, ma alla stessa altezza del centro città. L’entrata comprende la visita al palazzo e al giardino. Gli interni del palazzo non tradiscono le aspettative: esagerati, sontuosi e originali, come la biblioteca che, grazie agli specchi messi per terra – e che contornano l’intera stanza – sembra che le pareti sprofondino nel pavimento, creandosintra torre invertida l’illusione di essere sospesi tra scaffali infiniti di libri. Anche il giardino non annoierebbe nessuno con i suoi laghi, le grotte, la torre rovesciata nel terreno, la cappella, le statue, gli infiniti sentieri tra gli alberi, le torri, le fontane, le logge, la pineta, i pozzi, l’acquario… Ci sono addirittura tunnel sotterranei che collegano diversi punti del parco: sono sottopassaggi visitabili, come quasi tutte le attrazioni del giardino.Sintra vale sicuramente la pena di essere visitata sintra praia grandeper il suo interesse artistico, ma non è economicissima, visto che è una cittadina completamente votata al turismo. Dopo aver mangiato un panino ripartiamo direzione mare: raggiungiamo così Praia Grande a Colares, Sintra. Proprio come indica il nome, si tratta di una spiaggia ampia, molto frequentata da surfisti, dove facciamo l’ennesimo bagno nell’oceano. All'estremità settentrionale di Praia Grande si trova una delle più grandi piscine di acqua salata d'Europa, lunga quasi 100 metri, di proprietà dell'Hotel das Arribas.portogallo cabo da roca
Prima di fare rientro in campeggio, come programmato, facciamo tappa a Cabo da Roca, il punto più a ovest dell’Europa continentale e uno dei promontori portoghesi più suggestivi da visitare. Troviamo tanto vento, un faro a picco sull’oceano e falesie alte più di 100 metri. Un vero spettacolo della natura che ci lascia affascinati.

MARTEDÌ 17.08.2017 Tempo bello

Decidiamo di dedicare la mattinata alla visita di CASCAIS (P), rinomata località turistica della Costa do Sol, e conosciuta in particolar modo per le sue spiagge incantevoli. La città si estende su tre insenature rocciose, ognuna con una spiaggia di sabbia. Le vie pedonali del centro sono pavimentate con ciottoli colorati, disegnati a ricreare le onde del mare. Trascorriamo invece il pomeriggio alla Praia da Poça a ESTORIL (P), una delle aree più mondane del paese, conosciuta per il Casinò, i campi da golf, le splendide ville e gli importanti avvenimenti sportivi, come le gare di Moto GP e i concorsi ippici. Spiaggia molto bella, pulita e ben tenuta. Serata in campeggio.

 

coimbraMERCOLEDÌ 18.08.2018 Tempo bello

Tappa di trasferimento a COIMBRA (P) dove arriviamo intorno alle 11,00. Ci sistemiamo al Coimbra camping, discreto campeggio con piscina (a pagamento). Coordinate GPS: N 40°11’20’’ W 08°23’58’’ Il costo per quattro persone è stato di € 30,74/notte (sconto camping KEY € 2,79). Sito web: https://coimbracamping.com/ Km percorsi: 206.Dopo aver pranzato ci rechiamo in città per la visita. Coimbra è una tranquilla e graziosa cittadina universitaria, famosa per il suo Ateneo, tra i più antichi d’Europa (Patrimonio mondiale dell’Umanità). Passeggiando saliamo a Coimbra Alta, il nucleo antico della città, dove sorge la sede storica dell’Università che comprende eleganti ed austeri palazzi medievali e rinascimentali raccolti intorno al Páteo das Escolas e dominati da un’imponente torre la cui campana scandisce i ritmi della vita accademica. Sulla collina vicino all’università troviamo le due cattedrali di Coimbra: Sé Velha e Sé Nova. Proseguiamo poi nella città bassa dove troviamo la via commerciale piena di negozi e bar affollati. Una volta rientrati in campeggio, iniziamo i preparativi per la partenza di domani.

 

GIOVEDÌ 19.08.2017 Tempo bello

Alle 9,30 partiamo direzione PORTO (P). Arrivati ci sistemiamo al camping Parque de Campismo Municipal da Madalena di Vila Nova de Gaia. Discreto campeggio. Coordinate GPS: N 41°06’27’’ W 08°39’19’’. Il costo per quattro persone è stato di € 47,00/notte.Sito web: http://www.orbitur.pt/pt/destinos/regiao-norte/orbitur-madalena Km percorsi: 125. Nel pomeriggio passeggiata a praia da Madalena, a 500 metri dal campeggio, e in serata Porto by night!


porto foto gruppoVENERDÌ 20.08.2017 Tempo bello

Trascorriamo l’intera giornata a visitare PORTO (P), in portoghese Oporto, seconda città del Paese. La cattedrale domina la città alta e le strade vicine, ricche di monumenti che ricordano il passato della città. Tra questi la stazione ferroviaria di inizio secolo, São Bento, nella sua straordinaria bellezza costruita dove un tempo c’era un monastero e finita nel 1916. Ha un interno rivestito in azulejos raffigurante i primi mezzi di trasporto, scene storiche e rurali. Sottoporto scorcio la cattedrale si apre il Barredo, un quartiere che sembra rimasto come nel Medioevo, animato dai mercatini. La Torre dos Clérigos è un altro dei simboli di Porto. Progettata dall’italiano Niccolò Nasoni attorno alla metà del 1700, è una torre in stile barocco alta 76 metri. Scendiamo poi a Ribeira, l’affollato e pittoresco quartiere sul fiume Douro dal quale si ammira un panorama pazzesco e le barche che passano sotto il Ponte Dom Luis I, una costruzione in ferro realizzato da un vicino collaboratore di Gustave Eiffel. Risaliamo con fatica le ripide salite per i vicoli stretti della città per arrivare al Mosteiro da Serra do Pilar, dove, dal piazzale antistante la chiesa, si apre un magnifico belvedere sulla città di Porto e sul fiume Douro. Veramente spettacolare. Rientriamo in campeggio soddisfatti e, soprattutto, stanchi!

sosta libera caravanSABATO 21.08.2017 Tempo bello

Alle ore 8,00 iniziamo il lungo viaggio di rientro, mentre Carla e Giuseppe (Rugantino) puntano il loro timone verso Bordeaux. Viaggiamo fino alle ore 21,30 percorrendo 718 km. Sosta libera in autostrada.

DOMENICA 22.08.2017 Tempo bello

Ripartiamo alle 7,00 la strada è ancora lunga. Fabio, Mina e Roberto si staccano dal gruppo per fare prima tappa a Carcassonne e poi nelle gole del Verdon. Con il resto del gruppo, cinque roulotte, alle 19,00 troviamo posto in Francia al Camping Municipal le Garanel di Sommières. Coordinate GPS: N 43°47'13.2" E 4°05'13.2" Campeggio situato nel centro del paese raggiungibile con difficoltà a causa delle strade strette. Il costo per quattro persone è stato di € 29,00/notte. Sito web:http://ot-sommieres.com/directory/camping-municipal-le-garanel/ Km percorsi: 716.

cartina portogalloLUNEDÌ 23.08.2017 Tempo bello

Partiamo dal campeggio intorno alle 9,30 e, a poche centinaia di metri, mentre usciamo dal paese, a causa delle vie strette e di una mia distrazione, in una curva a sinistra prendo con la macchina un paletto di pietra alto 30 cm che mi taglia il tubo dell’intercooler. Mi rivolgo ad un’officina Peugeot aperta che in due ore mi raccorda il tubo alla bene e meglio. Con un po’ di preoccupazione riprendiamo il viaggio direzione casa. Ripassiamo dal Col de Montgenevre e la macchina, per fortuna, si comporta bene. Arriviamo a casa intorno alle 20,30.

Grazie alla nostra caravan è stata un’ennesima vacanza in totale libertà. Non ne possiamo più fare a meno! Abbiamo scoperto un paese affascinante con una quantità impressionante di bellezze naturali e artistiche impresse nella mente e nelle nostre foto..

Come sempre, solo una volta a casa ci si sofferma di più su quello che si è fatto e che si è visto. Abbiamo viaggiato in carovana in sette roulotte, non sono mancati alcuni problemi ai veicoli ma nulla di serio. Tutto è stato risolto con le officine locali. Devo confessare che in tutti i nostri viaggi, è la prima volta che ci succede qualche inconveniente. La fortuna di essere in gruppo è che ci si aiuta uno con l’altro. Abbiamo trovato sempre posto nei campeggi pur non avendo prenotato nulla. Quello che posso ancora dirvi è che abbiamo trovato il Portogallo più economico rispetto all'Italia.
È proprio vero che… la fine di un viaggio non è altro se non l’inizio di un altro! E noi siamo già pronti.
Alla prossima...

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

button restiamo in contatto newsletter

GRATIS PER TE

le guide utili di vacanzelandi@

Seguici su

facebook twitter you tube instagram

button gallery

button calendario

button meteo

button restiamo in contatto newsletter

GRATIS PER TE

le guide utili di vacanzelandi@

progettare area attrezzata camper

button restiamo in contatto newsletter

button vacanzelandia solutions attivita

Vai all'inizio della pagina