Menu

Indice articoli

 

Lunedì 19 novembre 2018

Pochi chilometri e siamo in Spagna, la nostra destinazione è EL ROCIO (E) (Andalusia) nel mezzo del Parco nazionale di Doñana, uno dei paesini più caratteristici del sud della Spagna . L’impatto con la cittadina di El Rocio è notevole e sorprendente, la strada che entra nel paese è coperta di sabbia, la chiesa bianca in mezzo alla piazza, circondata da case bianche in stile messicano. Parcheggiamo vicino all’ufficio informazioni N37.133605 W6.489180, volendo poco prima di entrare in paese c’è un campeggio. Oggi c’è pochissima gente in giro, pochi i fedeli all’interno della chiesa, la basilica della Paloma Blanca, la Virgen de las Rocinas, la Vergine della rugiada; nel locale attiguo, completamente annerito dal fumo delle candele, i fedeli accendono in continuazione ceri in onore della Paloma Blanca.

el rocio

Ripartiamo, direzione SIVIGLIA (E), è vicina e ci è venuta la voglia di vedere plaza España di notte. A Siviglia siamo stati altre volte, ma Plaza de España in notturna non l’abbiamo mai vista. Sostiamo al Parking Puente de los Remedios ( N 37.37242 W 5.99458) Poche centinaia di metri e siamo in piazza, è probabilmente la più spettacolare piazza di Spagna, i colori del tramonto la rendono ancora più affascinante.

sivigliaMartedì 20 novembre 2018

Lasciamo Siviglia, vorremmo andare a visitare Setenil de las Bodegas e le sue case ricavate sotto le rocce, ma non abbiamo fortuna, imboccata la strada che costeggia il Rio Tejo ci troviamo nel bel mezzo di deviazioni, smottamenti, il giorno prima qui deve essere venuto giù il mondo, la strada stretta in molti punti è quasi impraticabile, dobbiamo desistere e andare oltre.. peccato... Abbiamo perso molto tempo e concluso poco, cerchiamo una sistemazione per la notte e decidiamo di fermarci ad ANTEQUERA (E) dove c’è un’area sosta con carico e scarico. (AS gratuita C/S N37.02133 W4.57163)

Mercoledì 21 novembre 2018

La giornata non è il massimo.. minaccia pioggia, partiamo comunque, destinazione GUADIX (E) (Andalusia) per andare a vedere cuevas, ovvero le case-grotte che sono abitazioni tipiche di quest’area a nord della Sierra Nevada. (PS gratuito N37.30384 W3.13360)

guadix

Guadix ha un bel centro storico con una a varietà di edifici in stile mudejar, la bellissima Cattedrale; saliamo nella parte alta della città, qui si trova il Barrio de las Cuevas (quartiere delle grotte) ancora oggi luogo di residenza di molte persone. Questa è stata una tappa molto interessante, decidiamo di riportarci sulla costa, per la notte sostiamo in un parcheggio al porto di Almeria (N36.83113 W2.46630).

Giovedì 22 Novembre 2018

Siamo sulla strada del rientro, e con calma, molta calma continua la nostra risalita verso nord. Ci fermiamo dopo Cartagena a CABO PALOS (E) (Murcia), qui in un promontorio c’è un punto sosta proprio sotto ad un faro (parc N37.63390 W0.69182).  Dal parcheggio si sale in pochi minuti al faro che non è visitabile, da lassù si gode di un bel panorama. La zona è molto carina, ci sono belle passeggiate, calette dalle acque trasparenti, anche se in lontananza non manca lo spettacolo obbrobrioso dei grattacieli proprio sulla laguna del Mar Menor. 

cabo palos

Venerdì 23 novembre 2018

Ci spostiamo dalla parte opposta del Mar Menor a SAN PEDRO DEL PINATAR (E), parcheggiamo vicino al Molino de Quintin, (N37.82008 W0.777679) all'inizio del Parco Naturale di Salinas e Arenales. Qui si trovano le saline, il vecchio mulino serviva appunto per aumentare o diminuire il livello delle acque nelle saline, ma il tempo non è dalla nostra parte, inizia a piovere forte e rinunciamo ad una piacevole passeggiata: c’è una bella strada pedonale che conduce all'interno delle saline, dove sarebbe anche possibile vedere i fenicotteri che vengono a nidificare.
san pedro pinatarA malincuore si riparte, i giorni disponibili per la nostra vacanza stanno iniziando a scarseggiare, ci portiamo verso nord e decidiamo di fermarci un po’ prima di Valencia a TAVERNES DE LA VALLDIGNA (E) (Comunità autonoma Valenciana) dove ci dovrebbe essere un’area sosta vicina alle spiagge. Con nostra sorpresa, arrivati, troviamo l’area mezza allagata anche qui ci sono stati forti temporali con mareggiate e l’acqua ha invaso quasi tutta l’area. Decidiamo di fermarci ugualmente, non sappiamo cosa troviamo più avanti, i proprietari si stanno dando un gran da fare con le pompe e molte piazzole sono state sistemate. (AS N39.08075 W0.21321 € 8,- tutto compreso).

Sabato 24 novembre 2018

Giornata molto ventosa non molto adatta alla vita di mare, proseguiamo decidendo di fare una puntatina all’interno…La nostra meta è MORELLA (E) nell’interno della zona settentrionale della Comunità Valenciana. Attraversiamo una zona rocciosa e semi- desertica, il paesaggio è molto suggestivo. La città di Morella è situata su di un’altura, circondata da possenti mura medievali con numerose torri e porte d’ingresso, sovrastata da uno sperone roccioso sul quale sorge il castello. L’area è in posizione panoramica (N40.62400 W0.09192 gratuita C/S), ma distante, per la visita ci spostiamo in un parcheggio vicino ad una porta d’ingresso (Parking Belvedere N40.623199 W0.101278) Oltre al castello, il Convento di San Francesco, notevole è la Cattedrale di Santa Maria Maggiore. Morella è un paese di pietra e legno e di piccole stradine spesso in salita, nel centro si trovano portici con grandi colonne in pietra, e molti negozi di formaggio di pecora, capra e miele, non mancano le pasticcerie con dolci tipici.

morella

Domenica 25 Novembre 2018

Ci spostiamo di una cinquantina di chilometri, attraverso un paesaggio aspro arriviamo a VALDERROBRES (E) (Aragona) che fa parte dei più bei villaggi di Spagna, il punto sosta camper è posto lungo il fiume Matarrana e a pochi passi dal centro storico. (PS N40.87351 E0.15627, gratuito C/S) Valderrobres è situato su di una collina, si accede al centro storico tramite il ponte medievale di San Roque, stradine strette e sinuose si inerpicano sulla collina raggiungendo la chiesa di Santa Maria la Mayor dichiarata Monumento Storico Artistico, e il castello del sec. XIV in una stupenda posizione panoramica con vista sulla città e sull'area circostante. 

valderrobres

Riusciamo a completare la visita che ricomincia a piovere, ripartiamo.

Ci riportiamo verso la costa, oltre Barcellona, proviamo a sperimentare un punto sosta nuovo per noi, ma a volte lasciare la vecchia via per la nuova non paga… Arriviamo a PINEDA DE MAR (E) (Catalogna) trovando traffico, ingorghi e naturalmente pioggia, l’area privata è in centro al paese, in mezzo alle case, piuttosto bruttina, ma siamo qui e non abbiamo voglia di cercare altro. Sicuramente col bel tempo farebbe un’altra impressione (AS N41.62201 E2.68939)

Lunedì 26 Novembre 2018

Ha piovuto tutta la notte, e continua a piovere, l’area è un pantano e ce ne andiamo velocemente, lasciamo la costa e come ultima tappa in Spagna scegliamo il borgo medievale di BESALÙ (E) (Catalogna).PS N42.19905 E2.70416
Uno splendido ponte fortificato attraversa il Fluvià e immette nel borgo di origini molto antiche, che si è sviluppato intorno all’antico castello. Passeggiare tra i vicoli del centro storico è come ritornare indietro nel tempo, il suo ricco patrimonio medievale traspare nelle costruzioni civili e religiose. Besalù è stata dichiarata Complesso Storico Artistico Nazionale.

besalu

Abbiamo avuto fortuna, una tregua della pioggia ci ha permesso di visitare questo delizioso borgo, ripartiamo, e il vento ci accompagna fin oltre il confine francese, raffiche molto forti limitano i tempi di trasferimento, decidiamo di sostare per la notta all’area di GRUISSAN (F) dove ci eravamo fermati già all'andata.

Martedì 27 Novembre 2018

Per tutta la notte vento, e ancora vento forte per tutto il viaggio di rientro. Finisce così questo viaggio , le impressioni sono decisamente positive, la Spagna centrale ha città e monumenti storici notevoli, l’Argarve una natura spettacolare…

 

Potrebbe interessarti anche

Spagna e Portogallo in camper

Portogallo in caravan - estate 2017

Diario di viaggio in camper: Spagna del Nord e Portogallo - estate 2016 -

- SPAGNA e PORTOGALLO in camper - 52 giorni on the road -

Estate in compagnia, in camper, in Spagna e Portogallo

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

button restiamo in contatto newsletter

GRATIS PER TE

le guide utili di vacanzelandi@

Seguici su

facebook twitter you tube instagram

banner NoiconVoiTOUR2020 450px

button gallery

button calendario

button meteo


button restiamo in contatto newsletter

Iscriviti alla Newsletter! 

GRATIS PER TE

le guide utili di vacanzelandi@


progettare area attrezzata camper

button restiamo in contatto newsletter

button vacanzelandia solutions attivita

Vai all'inizio della pagina